1. Benvenuti su propit.it !

    Stai navigando nella nostra community come Ospite. Unisciti a migliaia di persone che si sono già iscritte!

    Avere un account su propit.it è gratuito a vita e ti permetterà di aggiornarti, informarti, condividere problemi, esperienze e soluzioni, in modo piacevole e semplice.

    propit è il primo forum italiano per Proprietari di Casa, Inquilini, imprese e professionisti.

    Crea il tuo Account oggi, è Gratis per Sempre!

l'immagine è stata rimossa.
L'indirizzo internet è stato criptato.
L'indirizzo e-mail è stato criptato.
Il media è stato rimosso.
  1. giorgio49

    giorgio49 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buonasera.
    Premesso che avrò (come al solito) sbagliato collocazione del mio post :oops:
    il mio problema :
    Devo acquistare un terreno edificabile di 4000 mq (per un'edificabilità di 200 mq).
    Costruirò ex-novo una casa in legno.
    Domande:
    Oltre al prezzo del terreno e della (seconda) casa, a quali spese andrò incontro?
    - Cioè a quanto ammontano le tasse sul prezzo pattuito del terreno? (18% sul valore catastale)?
    - Essendo un terreno in pendenza che verrà terrazzato, le tasse vanno pagate su tutti i 4000 mq?
    - Costo notaio?
    - Costi aggiuntivi vari ?????
    Grazie
    Giorgio
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Oltre al prezzo di acquisto dovrai aggiungere:
    - costi di rilevamento e, se da privato :
    - Inposta di registro 8 % del prezzo di acquisto
    - Imposta ipotecaria 2 % del prezzo di acquisto
    - Imposta catastale 1 % del prezzo di acquisto
    - Spese notarili ….

    Se l’ acquisto è da impresa :
    -IVA 20 %
    -Imposta di registro € 168
    -Imposta ipotecaria € 168
    -Imposta catastale € 168
  3. massaro tommaso

    massaro tommaso Nuovo Iscritto

    Latassa sul terreno edificabile risulta pari all'8% oltre quelle catastali, etc, per un totale pari al 10%.
    Sembra però strano che su 4000 mq. si possano costruire soltanto 200 mq.. Può voler dire che lo stesso terreno non è inserito in zona di saturazione dal Piano Regolatore (o Piano Strutturale del comune).
    Potrebbe anche trattarsi di terreno che in parte è inserito in zona edificabile (esempio 500/1.000 mq.) e la residua parte in zona agricola.
    Per avere certezza è importante il Certificato di Destinazione Urbanistica dell'ufficio tecnico comunale.
    In definitiva: se tutto edificabile, allora con un indice di volumetria bassissimo, siamo al 10% in totale, se invece è parte edificabile (sconta 10%) e parte agricolo (sconta la tassa del 18%).
    Attenzione ancora: non calcolare l'imposta del 18% sul reddito dominicale del terreno eventualmente agricolo perhcè l'agenzia delle Entrate potrebbe considerarlo giardino del futuro fabbricato. Bisogna farsi consigliare su un prezzo equo e congruo.
    La spesa del notaio risulta all'incirca pari a 1.200,00 euro oltre tassa notariato, archivio notarile, bolli etc. per un totale che dovrebbe aggirarsi in circa 1.500 - 1.600,00 euro.
    Geom. Massaro Tommaso
  4. giorgio49

    giorgio49 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ringrazio molto per le esaurienti indicazioni.
    Disturberò ancora dopo aver acquisito dati più esaurienti.
    Grazie ancora
    Giorgio

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina